Cosa vedere a Lecce: chiese, musei, luoghi ed edifici storici

cosa-vedere-a-lecce
Lecce, Italia - Foto da iStock

Se state visitando Lecce o la state per visitare, questa guida su cosa vedere a Lecce potrebbe esservi molto utile per sapere quali sono i principali luoghi da vedere della città salentina, come chiese, musei ed edifici storici.

Situata in Salento, Lecce è una delle 6 provincie della regione Puglia. Fu fondata circa 2.000 anni e dal 15° secolo è diventata una delle città più importanti del sud Italia. In questo periodo storico la città fu decorata con importanti monumenti barocchi e sotto la minaccia di una invasione ottomana, Carlo V d’Asburgo decise di ricostruire le difese della città insieme ad un nuovo castello.

Cosa visitare

La città è stata anche la prima sede vescovile cristiana, con Oronzo da Lecce, che divenne il santo patrono della città, la Colonna di San Oronzo domina la piazza principale. La colonna fu donata dalla città di Brindisi, ed era una della coppia di colonne nel centro di Brindisi che indicava la fine della via Appia che da Roma arrivava al sud Italia.

Lecce è ricca di monumenti e palazzi, il più importante è la Chiesa di Santa Croce. Fu iniziata nel 1353, ma il lavoro fu interrotto nel 1549, per essere poi completato nel 1695. Il grande rosone centrale romanico, la ricca cornice, le quattro colonne e le nicchie, nonché i telamoni, le creature immaginarie, gli animali, i personaggi mitologici e storici della facciata sono tutto ciò che rende questa chiesa unica e rinomata in tutto il mondo. Accanto alla chiesa si trova il Palazzo del Governo, un ex convento.

Il Duomo di Lecce è una delle cattedrali più importanti in Italia. Originariamente costruito nel 1144 fu ricostruito nel 1230, e completamente restaurato negli anni 1659-70 da Giuseppe Zimbalo, il quale realizzo anche il campanile alto 70 metri.

L’anfiteatro romano ben conservato situato a lato della Piazza di Sant’Oronzo, nel centro storico della città, è uno dei monumenti più spettacolari della città. Costruito nel 2° secolo, nei tempi d’oro poteva ospitare più di 25.000 persone. È solo parzialmente visibile perché altri monumenti sono stati costruiti sopra di esso nel corso degli anni. Il teatro romano è ancora oggi utilizzato per vari eventi religiosi e artistici della città.

Chiese a Lecce

Lecce ha più di 30 chiese storiche, queste sono le più rappresentative:

Chiesa di Sant’Irene dei Teatini – una maestosa chiesa barocca con un esterno elegante e piuttosto sobrio che nasconde un interno riccamente decorato.

Chiesa di San Giovanni Battista – situata a pochi passi da Porta Rudiae, la Basilica di San Giovanni Battista ha una magnifica facciata caratterizzata da due colonne scanalate. Fu completata nel 1728.

Chiesa di Santa Chiara – costruita nel 1429 e ristrutturato nel 1691, le sue caratteristiche principali sono il piano interno ottagonale e i sontuosi altari

Edifici storici

Altri edifici storici interessanti da visitare:

Castello di Carlo V (Castello Asburgico) – questo maestoso castello medievale, ricostruito nella prima metà del XVI secolo, è sede di numerose mostre, eventi e conferenze.

Teatro Paisiello – fondato nel 1758 e ricostruito nel 1870, un tempo era il teatro permanente della città. Anche se può ospitare solo 320 spettatori, i suoi interni sono ricchi di decorazioni.

Palazzo dei Celestini – un imponente edificio barocco, oggi sede della Provincia di Lecce

Torre del Parco – costruita nel 1419, questa fortezza è simbolo del periodo medievale di Lecce. Oggi è sede di incontri, matrimoni, eventi culturali e un hotel a 4 stelle.

Palazzo del Seggio – questo antico municipio rappresenta un interessante mix di architettura gotica e rinascimentale. Si trova nel mezzo della vibrante Piazza S.Oronzo, contigua alla piccola Chiesa di San Marco.

Monumenti

Altri monumenti interessanti da vedere sono:

Arco Trionfale (Porta Napoli) – situata nella Piazzetta Arco di Trionfo, fu eretta nel 1548 per rendere omaggio a Carlo V e ringraziarlo per aver fortificato la città. È conosciuta come “Porta Napoletana” da quando fu costruita e aperta la strada che portava a Napoli, allora capitale del regno.

Porta Rudiae – ricostruita nel 1703 in stile barocco, è la più antica porta della città

Piazza S. Oronzo – questa piazza situata nel cuore della città prende il nome dalla statua del santo patrono eretta nel 1666 dopo che la popolazione aveva sconfitto la peste scoppiata dieci anni prima.

Obelisco – situato nella Piazzetta Arco di Trionfo, di fronte a Porta Napoli, è una struttura alta 10 metri e costruita nel 1822 in onore del re Ferdinando I delle Due Sicilie.

Porta San Biagio – è l’ingresso meridionale del centro storico, dedicato a San Biagio. La porta ha un’altezza di 17 metri ed è sormontata dallo stemma di Ferdinando I delle Due Sicilie.

Luoghi da vedere

Altri luoghi interessanti da visitare sono:

Parco archeologico di Rudiae – situato a 3 km a sud dal centro della città, è un sito storico con reperti di un’antica città messapica e poi romana. Tra le cose da vedere i resti di un anfiteatro, di una necropoli e le mura.

La città di Lecce è leader nella produzione di olio d’oliva e vino, inoltre tutta la zona è specializzata nella produzione di ceramiche pregiate. Dunque, potrebbe essere anche molto interessante visitare dei vecchi frantoi, le storiche masserie e cantine che circondando la città, oppure una delle aziende produttrici di ceramiche dove magari prendere anche un souvenir.

cosa-vedere-a-lecce
Lecce, Italia – Foto da iStock

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here